Appreciative Inquiry

È una modalità di ricerca azione che ha avuto origine negli Stati Uniti a metà degli anni ‘80 e viene ora utilizzata in tutto il mondo come processo di facilitazione del cambiamento.

Essa non può prescindere da un livello di analisi dei problemi esistenti nel contesto in cui si va ad operare.

Il suo assunto di base è che, per ogni organizzazione e/o ente, il processo di miglioramento debba essere promosso a partire da ciò che già funziona, focalizzando i c.d. “processi delle 4 D”:

Discovery, ovvero la comprensione del successo: i successi vengono valutati in modo da poterne determinare le caratteristiche e le cause.

Dream, ovvero lo sviluppo di una visione: il passo successivo consiste nello sviluppo di prospettive future, che tengano in considerazione le esperienze esistenti relative a successi già raggiunti e quindi puntino verso un pieno utilizzo del potenziale esistente.

Design, ovvero l’elaborazione di una visione: la visione si concretizza in relazione ai partner necessari, alle interazioni possibili e alle condizioni esterne fondamentali.

Destiny, ovvero la realizzazione: in conclusione si definiscono le finalità e le misure necessarie al raggiungimento della visione, sia quelle occorrenti a medio termine che i successivi passi concreti da effettuare.

Approfondimenti: 
The Apprecciative Inquiry Commons

Torna alle voci