Assisi, 22 novembre 2015 - L'antenna continua a dividere

ASSISI - Rimane d'attualità la questione dell'antenna del Caminaccio, affrontata ieri in prima commissione e lunedì prossimo in consiglio comunale: e mentre il comitato ottiene l'endorsement del mondo della cultura, con un'importante contributo di Alberto D'Atanasio, il consigliere Pd Simone Pettirossi chiede all'amministrazione comunale di ripensare il piano complessivo delle antenne, facendo una discussione vera , ampia e partecipata. "Nell'amministrazione assisana - sostiene Pettirossi - serve più partecipazione e condivisione nelle scelte, coinvolgendo i cittadini, le categorie e le associazioni, prima di decidere e non dopo. Nell'incontro or ganizzato dall'amministrazione comunale sul tema qualche giorno fa , i funzionari dell'Arpa avevano evidenziato che a destare semmai qualche perplessità potevano essere le antenne poste in prossimità dello stadio Maratona, dove la concentrazione di abitazioni è notevole e la compresenza di molti operatori telefonia poteva comportare un innalzamento del livello di inquinamento da elettrosmog. Apriamo un tavolo, confrontiamoci e mettiamo da parte per un attimo lo scontro elettorale". Intanto il comitato, oltre a ringraziare D'Atanasio, da anni collaboratore di Sgarbi e docente all'università di Brescia che sottolinea il paradosso di installare im'antenna nella cit tà natale del patrono dell'ambiente e dell'ecologia, invita tutti al consiglio comunale in cui verranno discusse la mozione e le interpellanze relative all'antenna del caminaccio e quella dello stadio.