Assisi, 2 dicembre 2015 - Monta la protesta sull'antenna, comitati contro il Comune

ASSISI - Non si ferma il dibattito sulle antenne: oggi dovrebbe svolgersi l'incontro tra azienda di telefonia e Comune, ma i comitati non mollano la presa. Dal comitato Zona Stadio arriva la denuncia che i lavori continuano ("Anche prima del weekend erano presenti in cantiere tecnici che provvedevamo al ablaggio di alcune parti dell'antenna, che dista 68 metri dalle abitazioni: perché l'amministrazione non ci ha informato?") e che l'amministrazione non vuole collaborare. Immediata la replica del consigliere Riño Freddii: "Appurato che i lavori per l'installazione delle antenne sono iniziati nel pieno rispetto del regolamento comunale in materia e dopo aver ottenuto un rego- larissimo permesso a costruire, oramai la questione si può risolvere o con un "bonario" accordo tra le parti (auspicabile) o pagando il costo della delocalizzazione". E arriva la controreplica del Comitato Caminaccio: "Inutile agitare lo spauracchio di penali, non è ammissibile che il Comune non riesca a negoziare".