Assisi, 7 novembre 2015 - Quartiere in rivolta fra degrado, sporcizia auto a tutta velocità e giardini indecenti

ASSISI - C'è un intero quartiere in rivolta a Santa Maria degli Angeli. E' quello del vasto insediamento non lontano dal centro cittadino, che racchiude la centralissima via della Repubblica, via Vincenzo Gioberti, via Cavour, con annessi i giardini pubblici Giorgio Almirante. Le cause sono sempre le stesse: degrado, sporcizia e lungo le strade, folle velocità delle automobili e corse spericolate. Via della Repubblica è divenuta ormai strada principale, parallela a viale Patrono d'Italia e ha tutte le caratteristiche per essere strada di collegamento primaria con traffico ad alta densità in ogni orario. I residenti, a gran voce, chiedono controlli: "Qui si corre a velocità incredibili a ogni ora del giorno e della notte. Questa strada non è più secondaria come un tempo, in uscita dal sottopassaggio auto e motocicli sfrecciano a ve locità incredibili, il pericolo è sempre dietro l'angolo perché qui ci viviamo in tanti, fra cui molti bambini. Attraversare la strada è diventato ormai quasi impossibile, qualcuno - tuonano i residenti - ci spieghi perché sono state installate le colonnine verdi per il controllo della velocità che rimangono costantemente inattive. Da quando ci sono, mai le abbiamo viste in funzione, gli automobilisti ne sono a conoscenza e, incoscienti, sfidano le stesse colonnine sapendo di rimanere impuniti. Urgono interventi quanto prima". Ma non è tutto. La vicinissima via Gioberti, che incrocia con via della Repubblica e prosegue su via Cavour, viene spesso segnalata per sporcizia, mancate attenzioni, e spesso priva deUìlluminazione notturna. "In estate l'erba è cresciuta a dismisura ai lati di via Vincenzo Gioberti - dicono inquieti gli abitanti - e ora si è seccata, ma nessuno ha provveduto a tagliarla. Serve ripulire quanto prima ai lati della strada, non è una cosa bella da vedere e l'erba è pericolosa per la visibilità di di guida. Anche lìlluminazione pubblica di notte va e viene di continuo, occorre una verifica". Una delle situazioni peggiori, e non è la prima volta che è soggetta a segnalazioni, è quella relativa agli adiacenti giardini pubblici Almirante. "Non ci sono più parole per descrivere la situazione di questo spazio verde, dove spesso giocano i bambini e passeggiano le famiglie. I giochi per i più piccoli sono tutti distrutti e deturpati con schizzi di vernice - dicono gli stessi residenti - i cestini della spazzatura sono divelti e le panchine distrutte, la sporcizia a terra regna e spesso rimane giorni e giorni. Capiamo che dò è dovuto a persone che non rispettano questi luoghi - concludono certi che qualcuno intervenga in tempi brevi ma occorre vigilare oltre ad intervenire, affinchè tali episodi, che ormai da anni si ripetono senza sosta, abbiamo una fine.