Fiducia

La relazione di fiducia reciproca rappresenta il perno sul quale ruotano i processi partecipativi, per il successo dei quali risultano decisivi l’impegno degli amministratori e la volontà dei politici.

Coinvolgendo i cittadini nei processi decisionali l’azione di governo viene esercitata non solo attraverso le modalità istituzionali/gestionali normativamente definite, ma anche con la progressiva costruzione di una relazione fiduciaria, non scontata, tra cittadini e amministrazione, fondata sul senso di appartenenza ad un contesto sociale collaborativo ed inclusivo.

La relazione di fiducia si costruisce nel tempo, assicurando la trasparenza dei processi decisionali, includendo tutti i soggetti potenzialmente interessati, rendendo conto pubblicamente delle decisioni prese; essa viene meno – ed è spesso accompagnata da delegittimazione ed inefficacia - quando queste condizioni non vengono assicurate.

Approfondimenti: 
S. MENICHETTI, Il nuovo ruolo della pubblica amministrazione nei processi partecipativi e di integrazione nelle politiche

Torna alle voci