Future Search Conference

Sviluppata a partire dalla fine degli anni ‘80, grazie soprattutto al lavoro di Sandra Janoff e Marvin Weisbord, la Future Search Conference è uno strumento di progettazione partecipata che indaga sulle strategie possibili per realizzare un futuro più desiderabile di quello prevedibile.

Partendo da una ricostruzione e rappresentazione degli eventi significativi del passato, i partecipanti esprimono il loro punto di vista sulle ripercussioni che tali eventi hanno avuto nel presente, ed immaginano un futuro auspicabile progettando azioni per cominciare a realizzarlo.

Questa metodologia consente, in un tempo relativamente ridotto (in media 3 giornate di lavoro), di portare un gruppo medio/grande di persone (tra 60 e 70, ma si contano casi con un numero di partecipanti molto maggiore) ad affrontare questioni anche estremamente complesse: ciò perché, immaginando e desiderando tutti insieme la realizzazione dello scenario futuro, i partecipanti tendono a valorizzare ciò che li accomuna e su cui sono d’accordo.

È sconsigliata la presenza intermittente alle sessioni di lavoro.

Approfondimenti: 
Future search

Scuola di facilitazione

Torna alle voci