Incentivo

La previsione di misure di incentivo svolge un ruolo fondamentale nell'implementazione delle politiche partecipative: si tratta di forme di sostegno che possono assumenre carattere economico tecnico (ausilio nella progettazione), logistico (messa a disposizione di luoghi e strumenti).

Il legislatore regionale può prevedere misure di sostegno per incentivare la presentazione di progetti partecipativi da parte di enti locali o di soggetti della società civile (privati, associazioni, scuole, ecc.).

La previsione di incentivi, così come il ricorso a strumenti di raccordo con gli enti locali, è coerente con il carattere essenzialmente proporzionale delle regole sulla democrazia partecipativa, nonchè col più generale principio di leale collaborazione che deve ispirare le relazioni tra i vari livelli territoriali di governo.

Vincolando i finanziamenti e l'assistenza tecnica al raggiungimento di standard qualitativi stabiliti dalla legge, il livello della partecipazione viene innalzato e reso omogeneo nell'intero territorio regionale, valorizando le buone pratiche locali e allo stesso tempo superandone la frammentarietà.

Approfondimenti:
M. CIANCAGLINI, Dall'incentivazione al consolidamento: un possibile percorso normativo della democrazia partecipativa, inU. Allegretti (a cura di), Democrazia partecipativa, Firenze, 2010.

Riferimenti normativi:
L.R. Lazio 28 aprile 2006, n. 4, Legge finanziaria regionale per l'esercizio 2006;

 

Torna alle voci