Perugia, 2 novembre 2015 - Niente strisce, attraversare è una roulette = Niente strisce pedonali, attraversare è una roulette

PERUGIA - Dal centro storico ai Rimbocchi, tante segnalazioni dei cittadini che non si sentono sicuri quando attraversano la strada: le strisce pedonali sono spesso trasparenti.

LE PROTESTE Un clacson che suona, un pedone che fa un salto indietro e poi un urlo. «Ma non l'ha visto che ero sulle strisce...». Dal cuore del centro storico alla zona dei rimbocchi, da via Settevalli fino verso viale Pellini, torna ripetutamente a farsi sentire il problema delle strisce pedonali sbiadite. Un fenomeno dovuto un po' per il tempo che passa, un po' per gli interventi che arrivano a tardare. E se in alcune zone il problema sta per trovare una soluzione, in altre si verificano curiosi paradossi.

ZEBRE E STOP Molte segnalazioni arrivano dal web, via social in particolare. Nei giorni scorsi c'è chi ha postato più volte una fotografia di uno degli attraversamenti di via Arturo Checchi, quello adiacente la stazione del minimetrò, che risulta «scolorito e difficilmente visibile se non fosse per il cartello indicatore». Cartello che però manca all'attraversamento successivo (verso i semafori) a pochi metri di distanza. Stessa situazione lungo via Cacciatori delle Alpi, nel tratto che costeggia uno degli ingressi dello stadio Santa Giuliana. E nell'area dei Rimbocchi il problema della vernice che non si vede più riguarda anche le indicazioni di stop. Un esempio c'è in una traversa di via San Galigano, ali' imbocco di via Ruggero Torelli. Lì «la scritta stop e in generale la striscia al centro della strada va rifatta».

I RATTOPPI Ma in altre zone il problema è legato ai rattoppi sull'asfalto. In questo caso la vernice scompare non per il tempo che passa ma per l'asfalto che copre eventuali buche. Un intervento necessario però a volte non seguito da quello delle nuova verniciatura del ripristinare le strisce. Su questo fronte segnalazioni arrivano dalla centralissima piazza Italia. In questo caso c'è più di un attraversamento pedonale sotto la lente di ingrandimento, in particolare quello all'imbocco di via Baglioni e quello successivo andando in direzione viale Indipendenza. Su questo fronte in molte zone della città i problemi legati alle zebre svanite presto spariranno. I tratti sono quelli interessati dagli interventi di bitumazione che sono già partiti (gli ultimissimi nell'area di San Marco).

LA CURIOSITÀ Non solo proteste ma anche segnalazioni curiose, come quella che riguarda l'area di viale Orazio Antinori, all'imbocco con via Serafino Siepi. «All'altezza dell'attraversamento pedonale si sono create delle piccole buche. Cosa è tornato alla luce? Le vecchie strisce che erano state coperte quando venne rifatto l'asfalto».